BIOGRAFIA

 PAOLA ZOLA è nata ad Ivrea nel 1961, ama esprimersi con le parole ed i colori sperimentando varie tecniche pittoriche.

Ha sempre sentito l’esigenza di trasmettere idee e sensazioni, nate da riflessioni ed esperienze personali, sull’alienazione dell’uomo nel suo percorso di vita e sulle possibili vie di liberazione e di risveglio dell’anima umana.

La provenienza e l’evoluzione dell’uomo considerato come parte integrante del Tutto sono i suoi temi prediletti. Usa le immagini come metafore per esprimere concetti astratti, per raffigurare l’etereo, il mondo interiore e l’universo. Colori accesi, onde e spirali sono i suoi tratti caratteristici, insieme all’inserimento di parti materiche.

Spesso i suoi lavori sono accompagnati da brevi saggi o poesie, alcune già pubblicate presso la casa editrice Pagine. Vive e lavora ad Ivrea.

Nel 2012 ha partecipato alla 2° Biennale del Senso e della Materia con l’opera Acqua.

Ad Aprile 2016 in occasione della mostra “Sulle tracce di S. Francesco” al Museo Macs ha ottenuto un riconoscimento per l’opera Onda Cosmica.

L’opera Cometa è stata donata al comune di Torre Canavese nel 2015 ed esposta alla Pinacoteca Raissa Gorbaciova, insieme ad opere di artisti provenienti da tutto il mondo. E’ inserita nel catalogo Pittori per la Pace presentato al Salone del libro di Torino e realizzato sotto l’egida della Consulta Europea e con il patrocinio della Regione Piemonte. Da luglio 2017 è Direttore Artistico della Collezione Pittori per la Pace.